Home Autocostruzione
Die Magier von Salador
PDF Stampa E-mail
Indice
COSTRUIRSI UNA CUPOLA
Il modello per lo stampo
La matrice per lo stampaggio
Gli spicchi della cupola
Il portellone a scorrimento verticale
Le guide dei movimenti
Considerazioni finali
Tutte le pagine

Costruirsi una cupola per l'osservatorio

Ogni astrofilo “convinto” avrà senz’altro meditato prima o poi sull’eventualità di poter proficuamente operare da una postazione fissa che gli consentirebbe di svolgere al meglio la sua attività di osservazione degli oggetti deep sky e/o planetari.

Gli indubbi vantaggi che una specola offre possono sintetizzarsi nei seguenti:

Ø Trovare tutta la strumentazione pronta all’uso senza doversi sobbarcare la sfacchinata di trasportarli e montarli ad ogni sessione osservativa.

Ø Possibilità di recarsi al proprio osservatorio senza la necessità di accordarsi con un collega, o amico, che sia disposto a restare la notte all’aperto (a meno di non fare l’eremita temerario).

Ø Poter sfruttare tutto il tempo a disposizione in osservazione senza perdere tempo per il montaggio e messa in stazione della montatura che sarà effettuata una sola volta in modo molto preciso.

Ø Possibilità di un certo riparo dal vento e dal freddo se la specola preveda una cupola rotante come copertura.

È doveroso annotare anche alcuni svantaggi che tuttavia non hanno lo stesso peso e cioè:

- Mancanza della possibilità di poter operare sotto un cielo esente da inquinamento luminoso (a meno di non avere la possibilità di costruirsi l’osservatorio in alta montagna).

- Rischio di subire atti di vandalismo e/o furti se non si ha la fortuna di avere una persona fidata sul posto che possa garantirci una certa custodia o di abitarci.

q Impossibilità, in caso di cupola, di avere tutto il cielo sott’occhio con la conseguenza di non poter di percepire fenomeni transienti come meteore o satelliti.

- Sacrificio economico e notevole sforzo lavorativo da sopportare per la realizzazione e per la successiva periodica manutenzione.

Una volta che si decida di effettuare il grande passo si dovrà prima di tutto scegliere che tipo di struttura realizzare; specola a tetto scorrevole o cupola rotante.
Ci sono diversi modi per autocostruirsi una cupola ma il migliore, secondo me, resta lo stampo in vetroresina che garantisce una sufficiente robustezza unita ad un peso non eccessivo e un gradevole aspetto estetico.